Continua a crescere l´export dei veicoli usati

 

Negli ultimi anni ci arrivano sempre più notizie di privati e rivenditori che vendono veicoli commerciali usati e macchine da lavoro nell´Africa Occidentale. Si dà il caso che quest´area del continente sia diventata una delle aree maggiormente interessate al commercio di veicoli usati; questo perché in tali zone vi è una quasi totale assenza di stabilimenti produttivi legati al settore automotive, di conseguenza l´import, quasi esclusivamente via mare, rimane l´unica soluzione. A differenza delle auto, veicoli commerciali, autocarri e macchine da lavoro incontrano meno restrizioni doganali, ad esempio in Stati come la Nigeria sono in vigore leggi legate all´età delle auto importate, ma non ancora vere e proprie regolamentazioni sugli altri tipi di veicoli usati.

Quando si vuole esportare il proprio veicolo nell´Africa Occidentale occorre affidarsi a ditte specializzate, che possiedono le navi adatte e si prendono cura del carico dalla partenza fino a destinazione. Come ci spiega Roberto Bova, Line Manager West Africa Area della storica ditta genovese di trasporto marittimo “Ignazio Messina & C.” :  “Macchine edili e movimento terra, veicoli commerciali e autocarri vengono normalmente caricati su navi   navi roro (roll on- roll off) – navi cioè dotate di rampe – direttamente in stiva o sopra coperta. Considerate le dimensioni di tali mezzi non è pensabile l’utilizzo di containers. La soluzione container viene richiesta a volte per le autovetture e, per quanto riguarda i veicoli commerciali, per i mezzi logicamente dalle dimensioni più contenute e di più alto valore (ad es. veicoli nuovi, e pensiamo a fork lifts, piccoli autocarri o furgoni) per i quali i caricatori richiedono maggiore sicurezza e protezione

Una volta che vi siete rivolti all´azienda, il caricatore, tramite il proprio spedizioniere, si occuperà di prenotarvi lo spazio sulla nave e di trasportare il mezzo al porto d´imbarco, solitamente non più tardi di due giorni dalla partenza della nave. Una volta arrivato in Africa, il ricevitore provvederà a svolgere tutte le pratiche dell´import, pagando i dazi e presentando tutta la documentazione necessaria, di conseguenza ritirerà il mezzo; la principale destinazione per lo sbarco dei mezzi è il porto di Lagos, ma anche Dakar, Abidjan, Lome, Tema e Cotonou fungono da importanti luoghi dei transito per fornire il mercato locale, ma anche quello interno di Paesi come Niger, Burkina Faso e Mali.

Cerca veicoli commerciali su AutoScout24 Trucks