Responsabilità spedizioni – assicurazione: normative vigenti

 

Estratto  del Codice Civile – Comma 2 dell’art. 1696

Trasporti nazionali

Secondo il Comma 2 dell’art. 1696 del Codice Civile come modificato dall’art. 10 del decreto legislativo del 21.11.2005 n. 286 copertura assicurativa pari ad € 1,00.- per ogni chilogrammo di peso lordo della merce perduta o avariata.

«Il risarcimento dovuto dal vettore non può essere superiore a un euro per ogni chilogrammo di peso lordo della merce perduta o avariata nei trasporti nazionali ed all’importo di cui all’articolo 23, comma 3, della Convenzione per il trasporto stradale di merci, ratificata con legge 6 dicembre 1960, n. 1621 (19), e successive modificazioni, nei trasporti internazionali. La previsione di cui al comma precedente non è derogabile a favore del vettore se non nei casi e con le modalità previste dalle leggi speciali e dalle convenzioni internazionali applicabili.

Il vettore non può avvalersi della limitazione della responsabilità prevista a suo favore dal presente articolo ove sia fornita la prova che la perdita o l’avaria della merce sono stati determinati da dolo o colpa grave del vettore o dei suoi dipendenti e preposti, ovvero di ogni altro soggetto di cui egli si sia avvalso per l’esecuzione del trasporto, quando tali soggetti abbiano agito nell’esercizio delle loro funzioni».

Trasporti internazionali

Austria, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito.

La copertura assicurativa viene estesa ai trasporti da, per e fra i Paesi sopra citati soggetti al regime della Convenzione relativa al contratto di trasporto internazionale di merci su strada, firmata a Ginevra il 19 maggio 1956, resa esecutiva in Italia con Legge 6 dicembre 1960 n. 1621 ed integrata dalle modifiche apportati del protocollo di Ginevra del 5 luglio 1978, reso esecutivo in Italia con Legge 27 aprile 1982 n. 242 (indicata per brevità come CMR) pari a € 11,00.- per ogni chilogrammo di peso lordo della merce perduta o avariata.

In aggiunta a quanto sopra indicato, la maggior parte degli autotrasportatori offrono ai loro clienti e/o a chi gliela richiede la possibilità di stipulare polizze assicurative temporanee, ad esempio per la sola durata del viaggio, in base al valore della merce dichiarato dal cliente ovvero al valore reale della merce, le cosidette polizze “per conto”.

Gianluca

L'esperienza commerciale prima, gestionale e direzionale poi, unite a una passione per internet e il web, mi hanno portato a una forta specializzazione nell'ecommerce. Dal 2012 ho acquisito importanti competenze sulle spedizioni online di merci.