Da Rold, oggi anche la firma digitale è realtà!

 

Da Rold, corriere nato negli anni Cinquanta dall’intuizione di Luigi Da Rold, che decide di sfidare un territorio impervio come quello bellunese, fatto di piccoli agglomerati urbani mal collegati tra loro e da un tessuto industriale ancora molto povero. Nei decenni successivi, grazie anche all’eccezionale sviluppo dell’area con la nascita di importanti realtà multinazionali, l’azienda diventa il simbolo della merce bellunese che viaggia.

Da allora hanno fatto molti passi aventi, assunto dimensioni più ampie, aperto nuove sedi, sviluppato la gestione tecnologica/informatica del trasporto e come ultima novità la firma digitale.

Firma digitale? Con un semplice smartphone, dotato di un software evoluto appositamente pensato e sviluppato congiuntamente dai sistemi informativi e dall’ufficio tempi e metodi, che l’autista utilizza per esitare in tempo reale ritiri e consegne, fotografare il documento di trasporto, ed anticipare alla bollettazione tutte le informazioni necessarie alla corretta gestione della spedizione.
Quali vantaggi porta? Prima di tutto più informazioni, più precisione e l’ottimizzazione di attività critiche quali il ritiro e la consegna, con l’obiettivo di garantire una sempre maggiore qualità del servizio ai clienti. Poi una notevole semplificazione delle attività operative, grazie ad una tecnologia che consente il continuo scambio di informazioni tra l’autista e la filiale.

Un altro traguardo importante, a conferma dello spirito di innovazione che da sempre distingue questa realtà.

Giacomo

Esperto di questioni tecniche e amministrative che riguardano il mondo delle spedizioni, merci vietate, questioni doganali. Ha una lunga esperienza maturata nel campo della logistica e delle spedizioni.