Tutto Spedizioni

Come impostare regole di spedizione in Amazon

Laura Scomparin 28 ottobre 2017

:

Impostare regole di spedizione nel proprio account Amazon è uno degli scogli iniziali che un venditore deve superare per poter iniziare a veder fioccar gli ordini nel proprio negozio online.

Chi decide di vendere su Amazon ha davanti a sé principalmente tre possibilità:

  • vendere direttamente i propri prodotti utilizzando Amazon come marketplace
  • vendere i propri prodotti su Amazon ma utilizzare  la logistica di Amazon (FBA), che si occuperà di stoccaggio e spedizione al cliente finale
  • vendere i propri prodotti ad Amazon, che li metterà in vendita alle proprie condizioni al cliente finale

Non approfondiamo qui i pro e i contro del vendere direttamente ad Amazon i propri prodotti, ma scriviamo qualche riga per chi, come nel primo caso, decide di usare Amazon come marketplace e piattaforma di vendita diretta al cliente.

I venditori sono stati invitati da Amazon recentemente ad effettuare la migrazione al nuovo progetto pilota per l’impostazione delle spedizioni.

Lo strumento di impostazione delle spedizioni di Amazon, infatti, ha fatto un grosso passo avanti. Mentre prima l’impostazione era unica, adesso si possono creare fino a 20 modelli di regola di spedizione, da applicare agli SKU prodotto che si desidera. Con un’impostante possibilità di personalizzazione delle tariffe di spedizione che prima mancava quasi completamente, rendendo difficile fare un settaggio valido dei costi di spedizione per un catalogo prodotti magari molto eterogeneo e che copriva numerose tipologie merceologiche.

Come impostare le spedizioni su Amazon? Prima era così:

La logica di fondo rimane la stessa ed è la seguente: puoi decidere di impostare la spedizione per articolo e peso, oppure per fasce di prezzo

  • Spedizione per articolo/peso:
    • Nel caso di spedizione sulla base del peso quando un acquirente acquista un prodotto, Amazon applicherà una tariffa fissa per spedizione + la tariffa che avrai precisato per chilo.
      ES: se hai impostato tariffa di spedizione 5,00€ e tariffa a kilogrammo 1€, chi dovesse acquistare un tavolo da 20kg e due sedie da 2kg l’una pagherà 5,00€ + (24kgx1€); per un totale di 29€ totali di spedizione
    • Nel caso di spedizione sulla base del numero articoli invece per lo stesso acquisto si avrebbe la logica seguente
      ES: hai impostato una tariffa di spedizione di 5,00€ e una tariffa a oggetto aggiuntivo di 1€, chi dovesse acquistare un tavolo e due sedie pagherà il fisso di 5,00€ + 1€ per ogni oggetto aggiuntivo = 7€ totali di spedizione
  • Spedizione per fascia di prezzo:In questo caso semplicemente il venditore definisce delle fasce di prezzo, ognuna delle quali avrà una sua tariffa di spedizione
    ES: se il venditore ha impostato tre fasce
    da 0 a 10 euro: 8€
    da 10,01 a 50 euro: 4€
    da 50,01 a 100 euro: 0€
    L’acquirente che acquista 14€ di merce pagherà 4€ di spedizione, quello che acquista 55€ di merce avrà la spedizione gratuita

Come impostare le spedizioni in Amazon?  Adesso sarà così

La logica di fondo è rimasta la stessa: per articolo/peso o per prezzo.
Adesso però si possono inserire 20 diversi modelli e abbinare ad ognuno i prodotti che vogliamo.

In ogni modello creato si possono impostare i tempi di consegna previsti, i prezzi specifici e i paesi di destinazione.

A cosa serve creare diversi modelli di spedizione?

Principalmente per poter assegnare ad ogni fascia di peso un prezzo di spedizione diverso.
Le tariffe dei corrieri si basano sempre su fasce di peso differenti (il tuo corriere ti fattura le spedizioni sulla base del peso reale o di quello volumetrico? QUI ti spieghiamo cos’è il volumetrico e come si calcola), in questo modo anche tu potrai far pagare ai clienti il costo più corretto per quel prodotto ed aumentare così la precisione dei tuoi calcoli di marginalità.

Ma anche per poter scegliere e comporre a proprio piacere le zone di destinazione al quale applicare il modello.
Il tuo corriere ti applica costi diversi a seconda della nazione nella quale deve essere consegnata la merce. Ci saranno gruppi di nazioni verso le quali la spedizione ti viene fatturata un pò meno e altri con costi decisamente maggiori. Con queste nuove impostazioni potrai applicare molto più facilmente le zone di spedizione definite dal corriere anche al tuo negozio su Amazon.

Vediamo nella pratica come si creano i modelli di spedizione su Amazon:

L’inserimento dati mostra la maschera che vedete qui sotto. Impostazioni di spedizione nazionale, con la possibilità di specificare una tariffa diversa per le isole, che con praticamente tutti i corrieri prevedono tariffe aggiuntive

impostare spedizione nazionale su amazon

Impostazioni di spedizione internazionale

impostare spedizione internazionale su amazon

Dove è il venditore stesso che può decidere come raggruppare le nazioni, con una semplice maschera di flag come quella che vedete sotto. Si possono cioè creare delle zone di destinazione della merce, accorpando nazioni nelle quali le tariffe di spedizione sono simile, per personalizzare e adattare il più possibile le impostazioni di spedizione alle proprie tariffe.

personalizzazione destinazioni di spedizione su amazon

Che copre potenzialmente tutto il mondo.

Come vedete anche dalle schermate sia la spedizione nazionale che quella internazionale hanno ovviamente la possibilità di impostare una spedizione standard, leggermente più lenta, ma anche una spedizione express, per i clienti che avessero (come accade sempre di più) urgenza di avere la merce il prima possibile.

Una soluzione per il setttaggio delle spedizioni finalmente semplice e pratica, in pieno stile Amazon.

Con che tariffe riempire queste tabelle di impostazioni di spedizione?

Ti basta controllare su Truckpooling.it i costi di spedizione per quella fascia di peso e il gioco è fatto. Senza contratti vincolanti con nessun corriere, senza costi fissi, con la massima libertà di scelta del vettore che più ti piace e del servizio che preferisci.

Fai subito la tua quotazione!

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

on Twitter on Facebook on Google+

Lascia una risposta

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!