Tutto Spedizioni

eBay Italia “tassa” anche le spedizioni

Laura Scomparin 30 maggio 2018

:

Il titolo è impietoso ma, ahinoi, veritiero. Il marketplace da sempre è conosciuto per il successo delle aste online ma negli ultimi anni si è convertito alla logica B2C tanto che ora le inserzioni Compralo Subito (quelle dei venditori professionali che mettono online un prodotto a prezzo fisso invece che a offerta) superano l’80% sul totale degli oggetti caricati nelle piattaforma.

Negli ultimi anni una delle differenze principali per i venditori professionali italiani (come i loro colleghi spagnoli) rispetto ai loro colleghi europei era la logica di applicazione delle commissioni, o per chiamarle col loro nome più ufficiale commissioni sul valore finale.

La piattaforma infatti, si sa, applica per quasi tutte le categorie di prodotti l’8,7% di commissione sulla vendita del prodotto. Fanno eccezione soltanto:
Tech: Dispositivi > 4,3%
Tech: Accessori > 6,1%
Veicoli: Ricambi e Accessori > 9,6%
Pneumatici e cerchi > 4,3% (massimo EUR 22)
L’alimentare invece, dopo l’iniziale fortuna di vedersi applicare lo 0% di commissioni è stato allineato a tutte le altre categorie.

La “fortuna” dei venditori in Italia è stata che finora le commissioni venivano applicate al solo prezzo del prodotto. Se un prodotto veniva venduto per esempio a 100€ + 8€ di spedizione le commissioni sul valore finale di eBay ammontavano a 8,7€, mentre gli 8€ di spedizione non venivano intaccati.

Questo ovviamente aveva fatto spopolare negli anni passtai la pratica – scorretta – di inserire un prezzo molto più basso sul prodotto per caricare invece oltre qualunque verosimiglianza le spese di spedizione e non pagare le commissioni su quanto incassato sotto quella voce.

Più recentemente aveva generato nei venditori il dubbio amletico “offro la spedizione gratuita che tanto piace oggigiorno agli acquirenti o la lascio a pagamento, sapendo che non serve applicare ricarico in vista delle commissioni eBay?”.

Problema risolto: dal 1° agosto 2018 la percentuale di commissione sul valore finale di eBay Italia verrà applicata anche ai costi di spedizione, rendendo quindi ugualmente favorevole offrire agli acquirenti la tanto apprezzata spedizione gratuita.

L’Italia quindi (e la Spagna ugualmente) si allinea a tutti gli altri paesi – Regno Unito, Germania, Francia – che già prevedono l’applicazione delle commissioni sull’importo totale dell’ordine, sia che si tratti di valore dell’oggetto che di spese di spedizione.

Il nostro prodotto di esempio quindi, venduto a 100€ + 8€ di spedizione, oppure a 108€ con spedizione gratuita, avrà sempre commissioni eBay pari a 9,39€.

Una piccola consolazione? Ai venditori Top affidabilità (quindi con performance molto elevate di rispetto degli standard di eBay e di qualità di servizio fornito al cliente) che offriranno spedizione gratuita su inserzioni con tempo di imballaggio tra 0 e 3 giorni e di restituzione entro 30 giorni potrà essere applicato uno sconto del 10% sulle commissioni sul valore finale della vendita.

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

on Twitter on Facebook on Google+

Lascia una risposta

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!